Edizione 2016: OperaWine, 100 great producers

Fonte: 100 great producers 2016, lista reperita dall'indirizzo web: http://www.operawine.it/it/edizione2016 Dati aggiornati al 14/03/2016

Le analisi sono state effettuate su fonti pubbliche. Ai fini dell'analisi, sono stati considerati solo ed esclusivamente i profili social esplicitamente riconducibili alla Cantina (link da sito web istituzionale, riferimenti precisi: nome, indirizzo…). Tutti i casi dubbi e per i quali non fossero presenti elementi sufficienti atti a chiarire il collegamento alle Cantine, non sono stati considerati. L’analisi è stata svolta sulle cantine selezionate quest’anno da Winespectator per Operawine; al contrario della scorsa edizione, in cui le cantine scelte erano 103, quest’anno ne sono state selezionate 101.


opearawine2016

OperaWine è l’evento riservato che apre ufficialmente la grande fiera di Vinitaly; è un evento organizzato da Vinitaly International in collaborazione con Wine Spectator, durante il quale vengono presentate le migliori cantine selezionate da questa rivista, tra le più rinomate a livello mondiale nel settore.

L’analisi è stata condotta sulle 101 Cantine italiane selezionate per l’edizione 2016 di OperaWine; rispetto alla scorsa edizione sono subentrate 13 nuove cantine, mentre ne sono uscite dalla lista 15.

La situazione, in linea con la tendenza generale, vede Facebook e Twitter tra i social più utilizzati. Più del 65% delle Cantine sono presenti su Facebook e Twitter con un account. La presenza, rispetto allo scorso anno, è maggiore prevalentemente su Instagram.

Il 58% delle cantine è presente su Facebook, la piattaforma più utilizzata, attraverso delle pagine certificate, il 19 % attraverso pagine non certificate, mentre il 23 % non è presente su questo social. Sono stati rilevati inoltre degli account privati riconducibili alle cantine che in questa sede non sono stati considerati. Per quanto riguarda Twitter, seconda piazza Social più utilizzata dalle 100 Cantine, il 68 % di esse è presente con un account istituzionale, mentre il 32 % non è presente su questo canale.

La “multicanalità” è un valore quantitativo, non esprime valutazioni relative al numero di attività e/o engagement nella comunicazione online ma solo il numero di canali social nei quali, mediamente, le cantine sotto analisi sono presenti. La media di social utilizzati dalle 101 cantine, sulla base dei 6 social network presi in considerazione, risulta essere di 3,13.

Come per l’edizione 2014, anche quest’anno la regione in cui è presente la maggior parte delle cantine premiate è la Toscana, seguita da Piemonte e Veneto; la regione in cui mediamente sono utilizzati più canali social, invece, è l’Umbria.

- SPECIALE VINITALY 2016 -

Tutto il parlato nei social in tempo reale

MAGGIORI DETTAGLI